%PM, %26 %586 %2018 %13:%Apr

Per gli U15 più ombre che luci e non pervenuti per 18'

UNDER 15 ELITE

Si rientra da Imola con l'unica nota positiva di aver mantenuto la differenza canestri favorevole nello scontro diretto. C'è poco altro da salvare in una partita sinceramente brutta, in cui di pallacanestro “da stropicciarsi gli occhi” proprio non se n'è vista ed in cui le Ranocchie giocano si e no 22', equamente divisi tra i primi 10' dove sostanzialmente controllano il gioco (10-15) e gli ultimi 12' dove dimostrano cosa, volendo, avrebbero potuto fare se avessero lavorato per tutti e quattro i periodi. In mezzo tante distrazioni, molta superficialità e l'atteggiamento di chi non ha voglia di sbattersi più di tanto (26-23 alla pausa). Serve arrivare al fondo del baratro, ai limiti della vergogna, dopo 8' di niente nel terzo periodo, per resuscitare un encefalogramma fino a lì completamente piatto (43-23). Negli ultimi 12' i nostri ragazzi decidono di cominciare a difendere in maniera discreta e di alzare, finalmente, un ritmo partita da stato comatoso. Il parziale di 15-0 che si delinea di conseguenza è ben esemplificativo di quello che le Ranocchie avrebbero potuto fare in campo se avessero voluto. A ciò si aggiunge che, pur giocando sostanzialmente 22' su 40', se la concentrazione avesse portato a qualcosa di meglio del 3/19 ai liberi (percentuali che nemmeno nel microbasket), si sarebbe tornati da Imola con una tranquilla e comoda vittoria. Speriamo che la lezione sia servita.

VSV Pallacanestro Imola – Pallacanestro Novellara 43 – 38
(10-15, 26-23, 43-28, 43-38)

Imola: Fabbri 1, Fiaschetti 4, Savino 7, Gniudi 1, Lanzoni, Fusella 8, Tartarini 2, Nanni 4, Amoroso, Militerno 14, Curti 2, Benedetti. All. Zotti. Ass. Brusa.

Novellara: Pavan 6, Bertazzoni, Albano, Bolondi ne, Artoni ne, Bartoli 4, Sanfelici ne, Occelli, Tesi 11, Di Garbo 4, Subazzoli 9, Frediani 4. All. Soliani.